Indietro

ⓘ Arte




                                               

Arte

L arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana – svolta singolarmente o collettivamente – che porta a forme di creatività e di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate o acquisite e norme comportamentali derivanti dallo studio e dallesperienza. Pertanto larte è un linguaggio, ossia la capacità di trasmettere emozioni e messaggi. Tuttavia non esiste un unico linguaggio artistico e neppure un unico codice inequivocabile di interpretazione. Nel suo significato più sublime larte è lespressione estetica dellinteriorità e dellanimo umano. Risp ...

                                               

Arti liberali

Arti liberali era lespressione con la quale, durante il Medioevo, sintendeva il curriculum di studi seguito dai chierici prima di accedere agli studi universitari. Più in generale le arti liberali erano quelle attività dovera necessario un lavoro prettamente intellettuale, a fronte delle "arti meccaniche" che richiedevano lo sforzo fisico. Concettualmente, le Arti liberali risalgono agli antichi greci, che consideravano leducazione di tali materie il segno distintivo di una persona istruita.

                                               

Belle arti

Con lespressione belle arti si indica ogni forma darte sviluppata principalmente con scopi estetici e concettualmente distinti dalla utilità. Tale forma darte è solitamente espressa nella produzione di manufatti artistici utilizzando forme di arte visiva, arti figurative e forme di arte scenica o arte teatrale: pittura e scultura, musica e danza, teatro, architettura, fotografia, letteratura, cinema, nel loro chiamati anche sette arti. Le scuole, gli istituti le altre organizzazioni sono solite utilizzare il termine per indicare la prospettiva tradizionale relativa alle forme darte, di nor ...

                                               

Fête champêtre

Una fête champêtre fu una particolare forma di intrattenimento, del XVIII secolo, avente la forma della festa da giardino. Questa forma fu particolarmente popolare presso la corte francese, dove nellarea del Palazzo di Versailles vennero allestiti padiglioni e templi per ospitare queste feste. Mentre il termine deriva dallespressione francese "festa pastorale" o "festa paesana" e in teoria era una semplice forma di intrattenimento, in pratica in particolare nel XVIII secolo, una fête champêtre era spesso una forma molto elegante di intrattenimento che coinvolgeva, in alcune occasioni, orch ...

                                               

Chris Killip

Chris Killip è un fotografo inglese. È un fotografo del Manx che ha lavorato all’Università di Harvard a Cambridge, dal 1991 al 2017, come professore di studi visivi e ambientali. Killip è molto conosciuto per le sue immagini realistiche in bianco e nero di persone e luoghi. Ha ricevuto numerosi premi, compreso lHenry Cartier-Bresson Award per In Flagrante. Ha esposto in tutto il mondo, scritto a lungo, è apparso in televisione e in radio e ha curato molte mostre.

                                               

La vita del vero monaco

Esempi di questa iconografia si possono trovare in alcuni monasteri, come in quelli siti sul Monte Athos e in alcune chiese in Italia. Importante è la descrizione che si fa nel libro I canoni dellicona. Il manuale di arte sacra del monte Athos, scritto da Dionisio da Furnà, dove vengono fornite precise istruzioni sul come dipingere questa particolare e rara tipologia iconografica. Da quanto si legge nel testo, liconografia, rispetto alla tradizione che vede sulla croce la figura di Cristo, prevede, di ritrarre un uomo con abiti monacali, crocifisso, con intorno un paesaggio dai toni infern ...

                                               

Macabro

Macabro è un termine usato per definire lo stile e il contenuto di opere artistiche caratterizzate da unatmosfera lugubre in relazione con la morte e con il suo immaginario collettivo enfatizzati nei suoi dettagli e simboli.

                                               

Mano nel gilet

La mano nel gilet è una postura del soggetto ripresa nei ritratti tra XVIII e XIX secolo che consisteva nel rappresentare una mano del raffigurato allinterno del suo gilet, tra il torso ed il ventre. Questo gesto, regolarmente associato alla figura di Napoleone Bonaparte, ha dato adito a diverse spiegazioni, dalle più plausibili alle più fantasiose.

                                               

Luigi Mor

Dopo un lungo periodo di astensione, il ritorno alla pittura negli anni Novanta vede lartista eseguire dipinti di soggetto eterogeneo, sovente su cartone o su tavola esibiti in manifestazioni e mostre culturali in Italia e allestero. Tra questi il ciclo delle "Cattedrali gotiche" 1998-2000, delle teste cosiddette "Proiezioni figurative" 2000-2004, dell’"Omaggio a Pier Paolo Pasolini" 2001, di "Mozart" e "Salisburgo" 2004-2006 e, in particolare, di soggetto sacro come quelli dedicati alla "Natività" 2001-2002 e alla "Passione di Cristo" 1998-1999; 2003-2009 e "La preghiera. Omaggio a Paolo ...

                                               

Opera darte

Un opera darte è una creazione artistica. Essa è assemblata da professionisti di unarte, o comunque comporta una funzione primariamente estetica. Unopera darte può essere fisica, in due o tre dimensioni, e ciò vale per gli artefatti appartenenti alle arti visive o figurative, a pittura, scultura, architettura e fotografia. Nelle forme di arte scenica o teatrale, in musica, danza e cinema, lopera darte è il complesso della produzione di un particolare spettacolo, film, opera, balletto o concerto. Le tecniche di pattern recognition mediante rete neurale e autoapprendimento promettono un vali ...

                                               

Paesaggio urbano nellarte

Il paesaggio urbano è un tema dellarte sviluppato nel corso dei secoli a seconda dei periodi storici, dello sviluppo della scienza e delle committenze.

                                               

Smalto di Limoges

Lo smalto di Limoges è stato prodotto a Limoges, nel sud-ovest della Francia, per diversi secoli e fino ai nostri giorni, con alterne fortune. Ci furono due periodi in cui era di importanza europea. Dal XII secolo al 1370 ci fu una grande industria che produceva oggetti metallici decorati in smalto vitreo usando la tecnica champlevé, di cui la maggior parte degli oggetti giunti a noi, probabilmente la maggior parte della produzione originale era costituita da oggetti religiosi come reliquiari. Dopo un intervallo di un secolo, lindustria tornò a rifiorire alla fine del XV secolo, a quellepo ...